Marco Cranchi


AL SAPLON


Al Saplon di Marco Cranchi è una sagra di paese, una tavolata tra amici a pranzo, un appuntamento con persone che non vedi da molti anni, un cenacolo, un ritrovo, una tavola imbandita che attende ospiti, un convivio col mondo che è appena andato chissà dove e in parte è ancora nel nostro inconscio collettivo. Inconscio di noi di paese, intendo, di noi che la campagna l’abbiamo vista e la vediamo ancora, di noi che stiamo ore magari a guardare un galleggiante nel fosso pieno d’acqua e attendiamo possa abboccare una tinca o un luccio o una vecchia scarpa gettata da un redivivo Charlie Chaplin. Ci sono buche, c’è fango, acqua, morchia. Ci sono i buoni e i cattivi che poi non sono mai tali fino in fondo. Questione di sfumature. C’è l’ingenuità e la furbizia, come nel Bertoldo di Giulio Cesare Croce.


Genere Narrativa
Sottogenere Autobiografia/Opera dialettale
Pagine 186
Formato 15x21 brossura con alette
Anno di edizione 2018
ISBN 978-88-85469-52-5
Sermide Dialetto Mantovano

Prezzo

15,00 €


Titoli del momento

BIENNALE LIGHT ART MANTOVA 2020

Saggistica


Prezzo 25,00

I della Scala di Verona

Saggistica


Prezzo 20,00

MADE IN ITALY

Narrativa


Prezzo 12,00

CONFINI
I QUADERNI DEL CAFFÈ. 7

Narrativa


Prezzo 12,00

IO STO AL 27

Narrativa


Prezzo 14,00