Marco Cranchi


AL SAPLON


Al Saplon di Marco Cranchi è una sagra di paese, una tavolata tra amici a pranzo, un appuntamento con persone che non vedi da molti anni, un cenacolo, un ritrovo, una tavola imbandita che attende ospiti, un convivio col mondo che è appena andato chissà dove e in parte è ancora nel nostro inconscio collettivo. Inconscio di noi di paese, intendo, di noi che la campagna l’abbiamo vista e la vediamo ancora, di noi che stiamo ore magari a guardare un galleggiante nel fosso pieno d’acqua e attendiamo possa abboccare una tinca o un luccio o una vecchia scarpa gettata da un redivivo Charlie Chaplin. Ci sono buche, c’è fango, acqua, morchia. Ci sono i buoni e i cattivi che poi non sono mai tali fino in fondo. Questione di sfumature. C’è l’ingenuità e la furbizia, come nel Bertoldo di Giulio Cesare Croce.


Genere Narrativa
Sottogenere Autobiografia/Opera dialettale
Pagine 186
Formato 15x21 brossura con alette
Anno di edizione 2018
ISBN 978-88-85469-52-5
Sermide Dialetto Mantovano

Prezzo

15,00 €


Titoli del momento

BLU IMPERFETTO

Narrativa


Prezzo 14,00

Minimalia

Narrativa


Prezzo 12,00

Prima che il dopo sia tardi

Narrativa


Prezzo 14,00

MADE IN ITALY

Narrativa


Prezzo 12,00

GENTE

Narrativa


Prezzo 14,00