Un interrogatorio, una giovane ragazza, un uomo avvelenato con foglie di aconite: ogni evento accade per un motivo.
Lo psichiatra quarantenne Gianfilippo Bardi, vedovo da oltre dieci anni, si occupa da solo della figlia adolescente in una routine accompagnata in modo preoccupante dalla dipendenza da alcolici.Quando compare Aurora, sua giovane paziente, tutto accelera in modo incomprensibile e incontrollabile sfociando in passione, violenza e follia, fino a mettere in discussione ogni scelta della sua vita.Aconite è un noir psicologico, l’analisi nella parte più intima della persona, un viaggio verso la redenzione.In un caleidoscopio di vicende simboliche, il protagonista viene catapultato in situazioni impreviste. Il tempo stringe perché la balena bianca si è impossessata di lui senza dargli scampo. Nel frattempo, la trama a piani alternati si dipana verso la fine tra interrogatori serrati e confessioni diaristiche.

ALESSANDRO SPOCCI è nato a Mantova il 29 agosto 1988. La passione per la scrittura lo porta a iniziare a pubblicare subito dopo la maturità classica. Questo è il suo settimo libro. Per Il Rio ha edito E alla fine ho deciso di sognare (2014).


Genere Narrativa
Sottogenere Noir
Pagine 176
Formato 15x21, brossura con alette
Anno di edizione 2018
ISBN 978-88-85469-57-0
Amore Noir Alcol

Prezzo

15,00 €